martedì, Aprile 16, 2024
Uncategorized

Diventare Magistrato n. 4 (giugno 2022)

Per il diritto civile questo primo «ciclo» della rivista, che tornerà dopo le vacanze estive, si chiude con la famiglia e le successioni, argomenti considerati – a torto – minori, che scolorano di fronte ai moloch del contratto e alla responsabilità civile.
In realtà si tratta di materie che, soprattutto negli ultimi anni, hanno sollevato numerose questioni problematiche, suscitando l’attenzione di dottrina e giurisprudenza.
Il «nucleo duro» delle questioni problematiche è circoscritto.
Per la famiglia ci occupiamo della comunione legale tra coniugi e dei trasferimenti immobiliari in sede di separazione o divorzio, oggetto di un recente intervento delle Sezioni Unite.
Per le successioni, invece, analizziamo il testamento – inserendolo tra gli strumenti di trasmissione ereditaria della ricchezza – e il suo contenuto atipico, richiamando la nota tesi di Giampiccolo.
Particolare risalto è riservato alla dibattuta questione della tutela dei legittimari lesi dal testatore e agli accordi di reintegrazione della quota di legittima.
La parte riservata al diritto penale esamina, invece, il ne bis idem e il concorso apparente di norme, il binomio più complicato e trasversale della matière pénale, con numerose ricadute applicative.
Particolare attenzione deve essere riservata, dal lettore, al reato complesso (art. 84 c.p.), analizzato nella sezione «L’approfondimento», e all’omicidio preceduto da atti persecutori, collocato nella sezione «La giurisprudenza».
Infine, nella sezione del diritto amministrativo ci occupiamo della giustizia amministrativa in tutti i suoi aspetti: i criteri di riparto della giurisdizione, i poteri del G.O. nei confronti della pubblica amministrazione – compreso l’inafferrabile potere di disapplicazione –, l’istituto trendy del one shot temperato, la giurisdizione nelle procedure di gara e i multiformi poteri del commissario ad acta.

Un grande in bocca al lupo per le imminenti prove scritte, un augurio di buone vacanze e un arrivederci in autunno. Più determinati e più in forma che mai.

Diventare Magistrato n. 4/2022